domenica 18 luglio 2021 QUERCIA ROVERETO
Settore assoluto

EuroJunior: Simone e Arianna non superano il turno


di Luca Perenzoni

Primo turno fatale per l'allievo Simone Valduga e per la saltatrice Arianna Peroni, entrambi portacolori dell'Us Quercia Trentingrana, nella giornata inaugurale dei Campionati Europei Juniores di Tallinn.
Nei 3000 metri il fresco bicampione italiano under 18 (2000 siepi e 1500 nel fine settimana a Rieti) si è visto costretto ad alzare bandiera bianca al termine di una seconda batteria piuttosto convulsa e stancante mentalmente, con continui contatti e sportellate tra i protagonisti, probabilmente non il miglior modo per vivere il debutto in maglia azzurra, oltrettutto con un anni di anticipo rispetto alla batteria. Dopo essersi incaricato in prima persona di dettare il ritmo in avvio, Valduga ha pagato la fatica nelle ultime due tornate, finendo in 8'42"08 questa sua prima avventura internazionale. Ma già esserci era un successo non da poco, in considerazione anche dell'impegnativo fine settimana appena vissuto.
Condizioni non ideali invece alla base della prematura uscita di Arianna Peroni, incappata in tre errori a 3,75 dopo un mese di lontananza dalla pedana in seguito all'infortunio patito nella finale tricolore juniores, conclusa anticipatamente con la medaglia di bronzo. Qualche piccolo rammarico resta nell'aver constatato che per accedere al turno finale sarebbe servito un 3,90 "pulito", misura nelle corde della junior brentegana che ha comunque avuto il merito di aver bruciato le tappe in questa sua prima stagione nel mondo dell'atletica.

Tallinn – EST (15-18/07)
Campionati Europei U20
Juniores M – 3000m: 22 Simone Valduga 8.42.08 (11. Nella seconda Batt.).
Juniores F – Asta: 23. Arianna Peroni 3,60.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0 sec.
:: U.S. Quercia Rovereto - Via Giovanni Palestrina, 3 - 38068 Rovereto (TN) - Tel. 0464 461500 ::