EAA

sabato 26 agosto 2017 PALIO DELLA QUERCIA
Edizione 2017

Presentata l'edizione del Palio 2017


Sette medaglie dei recenti mondiali di Londra hanno prenotato un posto al Palio della Quercia - Memorial Edo Benedetti numero 53 che martedì 29 agosto prossimo accenderà i riflettori dell'atletica internazionale sulla "piccola" Rovereto, nel proseguo di quel miracolo di organizzazione sportiva che anno dopo anno assume contorni sempre più sorprendenti e meravigliosi grazie all'impegno dello staff dell'Us Quercia Trentingrana.

Conferenza stampa (foto Marco Volcan)
Conferenza stampa (foto Marco Volcan)

Sette medaglie, tra cui anche le rivelazioni londinesi Salwa Eid Naser (argento nei 400 metri) e Yulija Levchenko che dopo essersi laureata campionessa europea under 23 ha saputo volare nell'Olimpico in riva al Tamigi fino al bronzo iridato assoluto (2,01). Ed ancora, restando in campo femminile, annunciata negli 800 metri la presenza della burundiana Francine Niyonsaba (argento a Londra dopo l'argento olimpico di Rio e personale da 1'55"47) che incrocerà metaforicamente le lame con la keniana Margareth Wambui, quarta ai Mondiali e bronzo a Rio.

La giamaicana Ristananna Tracey tornerà ai blocchi di partenza dei 400hs dopo il terzo posto di Londra mentre nei 100 metri la squadra caraibica presenterà tre quarti della staffetta di bronzo con Simone Facey e Jura Levy pronte a sfidare Christiana Williams che torna a Rovereto forte del record del Palio segnato dodici mesi fa (11"02).

Passando al maschile, direttamente dal podio di Londra arriverà nella pedana del disco lo statunitense Finlay Mason, mentre l'inglese Dwayne Cowan esibirà nel giro di pista il bronzo raccolto con la 4x400; perle di un cast che propone altri nomi di grande spicco a cominciare dal botsawiano Nijel Amos (vicecampione olimpico negli 800 ma in gara al Palio nel giro di pista), proseguendo con il bosniaco Amel Tuka, campione uscente del Palio proprio negli 800 (con lui in gara anche Gakeme, De Arriba, Sowinski e Kinyor) per arrivare ad una sfida sui 100 metri che proporrà lo statunitense Isiah Young, l'ex campione iridato Kim Collins, l'inglese Dasaolu, l'altro statunitense Lyles e soprattutto il giamaicano Julian Forte che l'anno scorso era stato il primo ad infrangere la barriera dei 10" (9"97) sulla pista dello Stadio Quercia, purtroppo con una bava di vento di troppo. Nel complesso saranno 30 le nazioni rappresentate al Palio Città della Quercia 2017.

GLI ITALIANI - A rappresentare l'atletica azzurra al Palio numero 53 ci saranno tra gli altri la semifinalista londinese Yusnesy Santiusti (Assindustria Padova, 800 metri), la primatista italiana Yadisleydis Pedroso (Areonautica Militare, 400hs), il campione europeo under 23 Vladimir Aceti (Atl. Vis Nova Giussano, 400 metri), le quattrocentiste Maria Benedicta Chigbolu (Esercito) e Maria Enrica Spacca (Carabinieri), la romagnola Margherita Magnani (Fiamme Gialle, 3000), Zhara Bani (Fiamme Azzurre, giavellotto), i discoboli Hannes Kirchler (Carabinieri) e Giovanni Faloci (Fiamme Gialle), lo sprinter Delmas Obou (Fiamme Gialle, 100), Marouan Razine (Esercito, 5000) e l'ostacolista Simone Poccia (Atletica Studentesca Rieti Milardi).

PREMIAZIONI SPECIALI - Come da tradizione degli ultimi anni, in occasione del Palio Città della Quercia troveranno spazio alcune premiazioni particolari, con il Memorial Ivana Benedetti assegnato alla mezzofondista di casa Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana) mentre il Trofeo Casse Rurali Trentine sarà consegnato al velocista Lorenzo Paissan (Atletica Trento). Gli stessi, insieme ad altri 15 atleti trentini, riceveranno quindi il riconoscimento da parte del Comitato FIDAL Trentino per aver vestito la maglia azzurra (assoluta e/o giovanile) nel corso del 2017.

Il pubblico presente alla presentazione (foto Marco Volcan)
Il pubblico presente alla presentazione (foto Marco Volcan)

LA PRESENTAZIONE - "Continuiamo a stringere i denti in un contesto molto difficile - ha commentato il presidente dell'Us Quercia Trentingrana Carlo Giordani - grazie soprattutto al supporto degli oltre 150 volontari che a titolo completamente gratuito si prodigano per far proseguire la tradizione del Palio, il meeting su pista più antico d'Italia che nel 2016 è risultato il secondo meeting nel ranking italiano (alle spalle del solo Golden Gala Pietro Mennea) ed il trentesimo nel ranking mondiale, superando città e capitali mondiali dalla grande tradizione. Vogliamo continuare questa storia e ringraziamo gli sponsor, pubblici e privati, che continuano a supportarci"

Oltre a sottolineare l'importanza ed il valore del Palio per la città di Rovereto, l'assessore allo sport Mario Bortot punta l'attenzione sullo Stadio Quercia che nei prossimi mesi "vedrà avviarsi i lavori di ristrutturazione e di ammodernamento che a breve consentiranno di offrire nuove potenzialità ad uno degli impianti più importanti della regione su cui l'amministrazione comunale ha tutte le intenzioni di investire".

I saluti della Provincia Autonoma di Trento sono stati portati da Sergio Franceschinelli, capo di gabinetto dell'assessore Tiziano Mellarini, assessore allo Sport, Cultura, Cooperazione e Protezione Civile: "Negli anni il Palio si è rivelato un proficuo gioco di squadra tra organizzatori, enti pubblici, investitori privati e volontariato che ha esaltato la grande passione e partecipazione di base. Da parte della Provincia Autonoma di Trento si rinnova il sostegno al Palio della Quercia, con un grande ringraziamento per l'opera di Carlo Giordani e della sua struttura organizzativa".

Fulvio Viesi, presidente del Comitato FIDAL Trentino si è detto "davvero fortunato nel poter rappresentare un movimento in salute come quello dell'atletica trentina, costituito da grandi risultati sul campo e da grandi momenti organizzativi che non arrivano per caso, ma grazie alla programmazione ed al costante lavoro quotidiano, come dimostra la storia del Palio, arrivato a vivere 53 edizioni. E' come un mosaico, in cui ogni singolo contributo è fondamentale per il risultato finale. In occasione del Palio Città della Quercia, sarà ritagliato un momento per premiare e celebrare le 17 maglie azzurre conquistate dagli atleti trentini nel corso del 2016: ringraziamo il Palio per averci concesso la possibilità".

Paola Mora, presidente del CONI Trentino è "convinta che pochi manifestazioni sportive rispecchino la realtà della città di appartenenza come il Palio di Rovereto, enfasi della vitalità sportiva della città della Quercia, nota al mondo come città della Pace e dello Sport. Grazie al volontariato roveretano e trentino: fare il volontario oggi è sinonimo di passione, impegno, dedizione verso il prossimo e volontà di crescere, imparare, studiare".

GLI ORARI - Il Palio della Quercia 2017 prenderà il via alle 18:30 con l'antipasto riservato alle categorie Master e alle prove giovanili dei talenti dell'Us Quercia Trentingrana. Il programma internazionale prenderà il via alle 19:50 con il giavellotto femminile per concludersi alle 22:10 con la partenza dei 5000 metri maschili.

DIRETTA TV - Il Palio della Quercia sarà trasmesso in diretta sulle frequenze di RaiSport a partire dalle ore 20:30 di martedì 29 agosto fino alla conclusione del Meeting. La diffusione internazionale sarà invece curata dall'agenzia svedese XVI Sports.


Allegati:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,047 sec.
:: U.S. Quercia Rovereto - Via Giovanni Palestrina, 3 - 38068 Rovereto (TN) - Tel. 0464 461500 ::