Notizie

venerdì 6 settembre 2019 FIT TRENTINO
News

Campionati Italiani under 16: D'Agostino è in semifinale


Vai Stefano, non ti fermare. Il tennista dell’Ata piomba in semifinale ai Campionati italiani Under 16 in corso sui campi in terra rossa del Ct Giotto ad Arezzo, con un’altra convincente dimostrazione di forza. La sfida con il romano Niccolò Dessì, classe 2004, vincitore un anno fa del Trofeo Luzzi, il campionato italiano under 14, dura solo un set, il primo. D’Agostino provvede a tenere alta l’intensità degli scambi sin dall’inizio, lavora ai fianchi da fondo il 2.6 del Tennis Club Play Pisana, che ha nelle gambe i tre durissimi set giocati nei quarti con il forlivese Nicola Filippi. Dessì non può reggere a lungo i ritmi imposti dall'allievo del maestro Max Labrocca, e dopo aver ceduto il primo parziale di fatto molla la presa, mentre l’atino scivola via leggero e sicuro, sempre più in fiducia, padrone della partita. Finisce 6-4 6-1 per il nostro che può scrutare con legittimo interesse il tabellone, dalla sua parte è spuntato il 2.6 triestino Pietro Pampanin, piccola sorpresa del torneo, bravo a non dare troppo spazio al 2.6 Michele Ribecai, campione toscano a squadre con il Ct Lucca, autore dell’eliminazione del numero tre del seeding, il 2.5 barese Benito Massacri. Pampanin si è imposto per 6-3 6-3, un outsider che non andrà sottovalutato, ma che di certo non può spaventare il 2.4 dell'Ata. “Ho delle belle sensazioni” confida senza sbilanciarsi troppo, l’impressione è che il suo tennis sia diventato decisamente più solido e continuo. Nella parte alta scivolano intanto i principali favoriti, il 2.4 palermitano Gabriele Piraino, scampato con un po’ di fortuna all’agguato nei quarti del nostro Davide Ferrarolli, al quale ha cancellato pure quattro match point, il siciliano è caduto con il 2.6 bolognese Peter Buldorini, vittorioso per 6-2 6-4, mentre il numero quattro cremasco Alessio Tramontin ha ceduto a Nicolò Ciavarella, dopo una lunga battaglia che ha premiato 6-7 6-0 7-5 il carattere del 2.4 romano, classe 2004.
Niente finale invece nel torneo di doppio, D’Agostino e il compagno di circolo Ferrarolli si sono fermati un passo prima, battuti 6-2 6-2 dall'imolese Enrico Baldisserri e il bolognese Ludovico Edoardo Truffelli. I due, accreditati della terza testa di serie, avevano approfittato nei quarti del ritiro di Peter Buldorini e Francesco Yosiof Tesfagabri Testori, ma sono scesi in campo nel pomeriggio evidentemente un po’ scarichi.

di Luca Avancini
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,016 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
SanbaPolis CONI | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585