Notizie

venerdì 6 settembre 2019 FIT TRENTINO
News

Parte domenica 13 ottobre la serie A: la guida ai vari tornei


Un girone bello, tosto e interessante. Comincerà domenica 13 ottobre la nuova avventura nella massima serie dell’Ata Trentino, la quattordicesima, un record non c’è dubbio per il sodalizio del presidente Renzo Monegaglia. Dopo l’amara retrocessione di un anno fa e il successivo ripescaggio, l’Ata riparte dai giovani, in particolare da Mattia Bernardi, Davide Ferrarolli e Stefano D’Agostino, quest’ultimo cresciuto parecchio nel corso di una stagione che l’ha visto pure debuttare in azzurro con la rappresentativa under 16. Confermato il 23enne austriaco di Bruck An Der Mur, Sebastian Ofner, che si allena con il team di Wolfang Thiem, e risalito nel frattempo al numero 167, confermatissimo il lituano Laurynas Grigelis, il club di via Fersina ha ingaggiato il 25enne belga di Oostende Kimmer Coppejans (foto sopra), numero 138 Atp, tennista di un metro e ottanta, che è stato numero uno al mondo a livello juniores, vincitore di un Roland Garros di categoria nel 2012. Rimane un punto interrogativo accanto al nome di Riccardo Bellotti, ancora alla ricerca della condizione dopo il delicato intervento alla mano destra. Da Varese è rientrato intanto il 2.2 Marco Brugnerotto, che potrebbe rivelarsi all’occorrenza una valida alternativa.

GLI AVVERSARI - L’Ata comincerà in trasferta, su campi in terra rossa carichi di storia, quelli romani del Tc Parioli. I capitolini hanno punte di grande spessore come Aljaž Bedene (foto sopra), tennista sloveno naturalizzato britannico dal 2015 al 2017, attualmente numero 57 al mondo, agli ultimi Us Open ha raggiunto il terzo turno sconfitto in quattro set da Alexander Zverev, o come l’eterna promessa azzurra Gianluigi Quinzi, 23enne di Cittadella vincitore del torneo juniores di Wimbledon nel 2013, ma attualmente in caduta libera nelle classifiche mondiali, precipitato al numero 313. Un avversario da prendere comunque con le molle, come tutta la squadra romana che ha vivai di assoluto livello, e un terzetto di eccellenti 2.1, quali il serbo di Belgrado Miljan Zekic, classe 1988 ed ex numero 188, il 30enne croato Ante Pavic, ex 113, e Matteo Fago, laziale di Ceprano, campione italiano di seconda nel 2018. Senza dimenticare il 2.3 Flavio Cobolli e i fratelli Andrea e Francesco Bessire, entrambi 2.4.
Dopo l’uscita nella capitale, l’Ata affronterà in casa sia Sporting Club Selva Alta che Ct Bologna. La formazione di Vigevano è un’incognita, e come tale va presa con le molle. L’elemento di spicco è il 23enne milanese Filippo Baldi, numero 146 al mondo, che giocherà da vivaio, ma occhio agli stranieri, il francese Antoine Benjamin Hoang, che è salito al numero 104, il 29enne bielorusso Uladzimir Ignatik, 268, e il britannico James Dino Ward, ex davismen. Capire chi potrà scendere realmente in campo non è compito semplice, anche perché la lista dei lombardi è bella lunga e comprende tra gli altri pure i 2.1 Roberto Marcora e Alessandro Bega, e come quota vivaio i nomi dei 2.4 Alessandro Bordone, Simone Camposeo e Davide Dadda. Quella felsinea invece si presenta come una squadra più compatta ed equilibrata, ha meno stelle, ma giocatori comunque di solida tempra come il 26enne austriaco Dennis Novak, numero 112, il faentino Federico Gaio, numero 145, e quali vivai i 2.2 Marco Pedrini e Luca Pancaldi.

REGOLAMENTO – Alla serie A1 maschile prendono parte 16 squadre divise in quattro gironi da quattro squadre, con incontri di andata e ritorno. Le prime classificate di ogni girone partecipano ad un tabellone di play off a quattro squadre, con incontri di andata e ritorno al primo turno, integralmente sorteggiato. La finale, a gara unica, è disputata in sede da stabilirsi. Le squadre seconde classificate nei gironi mantengono il diritto alla partecipazione alla Serie A1 nel 2020. Le squadre terze e quarte classificate partecipano ad un tabellone di play out ad otto squadre, con formula di andata e ritorno (l’incontro di ritorno si gioca in casa della squadra 3^ classificata).

GIORNATE DI GARE - Fase a gironi: 13-20-27 ottobre, 1-3-17 novembre. Play off: Semifinale: 24 novembre, 1 dicembre; Finale: 7-8 dicembre. Play out: 24 novembre - 1 dicembre. L’orario di inizio degli incontri è fissato per le ore 10,00.

C'E'IL TRENTO IN A2 - Il Ct Trento si affaccia per la seconda volta di fila sul palcoscenico della serie A2. Senza più le esitazioni e la timidezza tipica dei debuttanti, ma con la consapevolezza di avere le carte in regola per puntare alla salvezza, obiettivo dichiarato del Circolo del presidente Stefano Sembenotti. La sfida da raccogliere non sarà affatto semplice, ma avrà anche stavolta il sostegno di un partner d'eccezione, la Banca Mediolanum. Il torneo di A2 scatterà una settimana prima della A1, l'esordio dei trentini è di quello tosto, domenica 6 ottobre sui campi in terra rossa all'aperto del Ct Palermo. La rivoluzione tecnica che ha investito il circolo, con la partenza di Nicola Bruno e l’arrivo di Gianluca Gatto non ha toccato la squadra che ripartirà dai soliti noti, a cominciare dal 33enne di Barbiano Patrick Prader, un vecchio lupo di questo campionato, giocato per tante stagioni con la maglia di Pistoia. Importante pure la conferma dello spagnolo Carlos Boluda-Purkiss (foto sopra), ex promessa del tennis iberico, lo avevano addirittura ribattezzato il ‘nuovo Nadal’, appellativo che si è rivelato in realtà una zavorra piuttosto pesante da gestire. Il 26enne di Alicante sta cercando di risalire le graduatorie, è numero 401 Atp, ma dopo aver lanciato segnali incoraggianti dalla Spagna, due semifinali e una finale nel 25mila dollari di Getxo lo scorso luglio, ha smarrito un po' di fiducia e vinto una sola partita nell'ultimo mese. In rosa non manca di certo l’esperienza, in questo senso possono tornare utili al bisogno anche il 2.5 valtellinese Sasha Rampazzo e il bolzanino Matthias Wolf, ma va da sé che nella lotta per non retrocedere un peso determinante lo avranno di certo i più giovani, a cominciare dai vari Pietro Pecoraro, Michelangelo Endrizzi, ed Eugenio Candioli. E’ qui che si gioca la vera scommessa del Ct Trento Mediolanum.

LE AVVERSARIE - Se dobbiamo dare peso ai nomi in lista, il cammino dei trentini si preannuncia almeno all’inizio tutto in salita, perché le prime avversarie si profilano anche come le più agguerrite e attrezzate nella corsa ai play-off. Il Ct Palermo dispone di giocatori piuttosto smaliziati come gli spagnoli Marc Giner (foto sopra) e Carlos Gomez Herrera, oltre al 2.2 di casa Omar Giacalone; lo Junior Tennis Perugia ha punte di livello come il 29enne 2.1 bosniaco Tomislav Brkic, numero 402 al mondo, il 2.2 Stefano Baldoni, quota vivaio, e l’altro 2.2 Thomas Gerini. Alla terza giornata lo scoglio più duro da scavalcare, rappresentato dai romani del Villa York Sporting Club, che hanno una rosa lunga con giovani emergenti e parecchio interessanti: il 20enne spagnolo Javier Barranco Cosano, numero 276, il polacco Daniel Michalski classe 2001, e il 19enne olandese Jesper Jan Rens De Jong. Ottimi anche i vivai, i 2.3 Admir Kalender, Luciano Taddeo Darderi e Peter Makk. Una volta scollinato il valico Villa York cominceranno anche gli esami più abbordabili, il Tc Lecco dei 2.2 Lorenzo Frigerio e Ottaviano Martini, la Società Tennis Bassano del 2.2 Tommaso Gabrieli e del 2.3 Francesco Salviato, e il Ct Brindisi, che il Ctt sfiderà l’ultimo turno sulla terra rossa di piazza Venezia, avversario alla portata, ma da non sottovalutare, potendo contare sul 28enne 2.2 polacco Maciej Zbigniew Rajski, sul 2.3 estone 2.3 Vladimir Ivanov e sui 2.4 Omar Brigida e Matteo Giangrande.

REGOLAMENTO -Alla serie A2 maschile sono state iscritte 28 squadre divise in quattro gironi da sette squadre ciascuno. Le prime classificate di ogni girone, disputano un incontro con formula andata e ritorno per la promozione in A1 contro le vincenti tra le seconde e le terze classificate*. Le quarte classificate giocano contro le quinte per la permanenza in serie A2* le perdenti di questo incontro giocano contro le seste classificate del girone, con formula andata e ritorno per determinare la permanenza in serie A2*. Le settime classificate retrocedono direttamente alla serie inferiore. I tabelloni si concludono con le promozioni e le retrocessioni, senza disputa di ulteriori incontri.

GIORNATE DI GARE - Fase a gironi: 6, 13, 20, 27 ottobre; 1, 3, 17 novembre; Fase a tabellone: play out e play off: 24 novembre; 1-8 dicembre. L'orario di inizio degli incontri è fissato per le ore 10,00.

TRENTINE - Ci saranno anche le trentine Deborah Chiesa e Angelica Moratelli al via in A2. Deborah giocherà con la Società Canottieri Casale, in compagnia di Stefania Rubini, della 31enne rumena Mihaela Buzarnescu, numero 136, capace un anno fa di arrampicarsi al numero 20, e della bulgara Elitsa Kostova, classe 1990 numero 228; Angelica difenderà i colori del Tennis Club Ceriano di Saronno, provincia di Varese, insieme alla serba Dejana Radanovic, numero 299 al mondo, alla tedesca Anne Schaefer, classe 1987, ex numero 161. Non saranno avversarie, la Società Canottieri Casale è stata inserita nel girone 1, il Ceriano nel girone 2.

Gironi e calendari sono consultabili sul sito della Fit a questo indirizzo
https://www.federtennis.it/Campionati-tornei-e-classifiche/Campionati-nazionali#

di Luca Avancini
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
SanbaPolis CONI | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585