Notizie

martedì 3 settembre 2019 FIT TRENTINO
News

Scattati i Campionati italiani giovanili individuali


Vai Stefan, non ti fermare. Fuori le ragazze a Rovereto, non resta che applaudire la piccola impresa di Stefan Vedovelli, la più significativa di giornata nella settimana dei tricolori giovanili. Costretto a inseguire un posto sul tabellone principale, nonostante abbia la classifica Eta più alta di tutti, è numero 290, il tennista dell’Ata non ha più smesso di correre e infilato il quinto successo consecutivo ai Campionati italiani under 14 maschili, sulla terra rossa del Tennis Montecchia di Padova. Magari pure con un pizzico di fortuna, leggi l’infortunio del 3.1 campano Filippo Sorbino, 18esima testa di serie, che gli ha messo di fronte il lucky loser torinese Pietro Cominetti, 3.2 del Tennis Rivoli, un avversario certo più morbido che Stefan però ha saputo affrontare con la giusta attenzione, senza cali di tensione, e superare 6-3 6-1. Adesso il tennista dell’Ata si giocherà un posto negli ottavi con il 3.1 milanese Federico Vita, già vincitore due anni fa della Coppa Lamberteghi. Fuori gli altri trentini, Francesco Modaffari, pure dell’Ata, si è espresso su buoni livelli, ma non è bastato per avere ragione di un osso duro come il 3.1 torinese Lorenzo Comino, ventesima testa di serie, impostosi per 6-2 7-5, mentre Tommaso Agliocchi del Ct Trento, è stato sconfitto 6-0 6-4 dal 3.1 piemontese Francesco Burzi. Out anche Leonardo Kolbe, trentino tesserato per il Tc Rungg, battuto 6-3 6-2 dal 3.1 reggiano Leonardo Iemmi

Giornata nera per le nostre tenniste sui campi della Baldresca a Rovereto dove sono in corso i Campionati Italiani femminili under 16, già orfani delle due principali favorite della vigilia, la 2.2 barlettana Eleonora Alvisi, campionessa italiana in carica, ma reduce da un infortunio, e la 2.3 milanese Lisa Pigato, numero 996 Wta, che ha scelto di giocare l’Itf di Trieste. Tanto rammarico per Sveva Bernardi: l’atina, 19esima testa di serie, ha ceduto 7-6 3-6 6-3 con Marta Lombardini, 2.7 romagnola del Ct Cicconetti, 1.83 di altezza e colpi tirati a tutto braccio. Sveva conduceva 5-1 al tie-break dopo aver cancellato tre set point di fila sul 5-6 0-40, e nel terzo parziale si è fatta nuovamente rimontare avanti 3-2 40-15. Solo un mezzo sorriso per Martina Schmid e Carlotta Vivaldelli, la prima ha fatto sua una bella battaglia all’esordio con la 2.7 genovese Matilde Buscaglia, vice campionessa ligure, piegata 6-1 5-7 7-6, ma poi non ha potuto andare oltre una dignitosa difesa con la 2.4 Matilde Paoletti, prima testa di serie del tabellone, a segno 6-3 6-0, mentre la beniamina di casa, dopo la convincente vittoria 6-4 6-1 sulla 2.8 di Santa Margherita Ligure Daria Giansante, ha trovato la strada sbarrata dalla 2.4 Alessandra Simone, quarta favorita del seeding, che ha prevalso per 6-3 6-1.
Sconfitta con qualche piccolo rimpianto anche per il ledrense Daniele Faustini, finalista al Master Kinder di Roma, e impegnato sui campi gloriosi del Tennis Club Milano Alberto Bonacossa, che ospitano una delle manifestazioni giovanili più cariche di storia, la “Coppa Porro Lambertenghi”, torneo tricolore riservato agli under 12, giunto quest'anno alla 77esima edizione. Daniele ha debuttato con un doppio 6-2 sul 3.5 sardo Samuele Porcu, ma poi ha perso 6-2 4-6 6-4 la lunga sfida con il 3.3 anconetano Michele Mecarelli, sesta testa di serie. Niente da fare anche per Leonardo Penasa dell’Ata Battisti che si è arreso 6-2 6-3 con il 3.4 ravennate Fabio Leonardi. Resta in gara Vittoria Segattini, nona favorita, reduce pure lei dalla finale di Roma, l’arcense ha esordito con sicurezza regolando 6-3 6-1 la 3.4 romana Giorgia De Grisogono, poi ha saputo attendere pazientemente il terzo set per avere ragione 6-2 4-6 6-0 della 3.3 padovana Carolina Gasparini. Prossima avversaria la 3.3 perugina Elena Sofia Minelli, numero otto del tabellone. Un pizzico di rammarico per per la coraggiosa ma sfortunata prova della compagna di squadra Federica Civettini che ha ceduto 6-7(4) 6-2 6-2 con la 4.1 catanese Beatrice Guccione.

Si candidano a un ruolo da protagonisti invece i maschi, Stefano D’Agostino e Davide Ferrarolli dell'Ata: sono tra i favoriti del torneo che assegnerà lo scudetto under 16 maschile al via sulla terra rossa aretina del Ct Giotto. Stefano è la seconda testa di serie del tabellone e ha debuttato positivamente con il 2.7 laziale Gabriele Mogos, uscito dalle qualificazioni e sconfitto 6-1 6-4; Davide, 17esimo favorito del seeding, a sua volta non ha avuto problemi a regolare con un doppio 6-2 il 2.8 toscano Filippo Alberti. Prossimi ostacoli per i due saranno il 2.6 torinese Andrea Librè e il 2.5 Gabriele Datei, mancino bresciano tesserato per il Tc Crema, numero 16 del tabellone.

di Luca Avancini
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
SanbaPolis CONI | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585