Notizie

martedì 27 agosto 2019 FIT TRENTINO
News

Torneo Itf di Verbier: out sia la Moratelli che la Chiesa


Altri rimpianti, un'altra piccola delusione. Deborah Chiesa esce al primo turno nel Verbier Open, torneo Itf da 25mila dollari di montepremi in corso sui campi del Centre Sportif Verbier, in Svizzera, sconfitta per 6-2 6-4 in un’ora e trentatré minuti di gioco dalla 25enne giocatrice del Liechtenstein Kathinka Von Deichmann, numero 289 al mondo, e quinta testa di serie del tabellone. Stop doloroso, perché quello che scorre sulla terra rossa elvetica è un film già visto, tante troppe volte nel corso di questa stagione decisamente poco fortunata. La 23enne di Trento, numero 354 delle graduatorie Wta, parte decisa, va avanti 2-0 con una palla per il 3-0, poi si disunisce e incassa un parziale di sei giochi a zero che consegna il primo set alla sua rivale. Reagisce con rabbia e determinazione, scappa nuovamente via 3-0, ma ancora una volta proprio sul più bello ecco spegnersi improvvisamente la luce: la Chiesa perde sicurezza lasciando campo alla tennista di Vaduz e subisce un parziale di dodici punti a tre che rovescia stavolta in maniera definitiva l’inerzia degli scambi. Deborah mastica amaro, sono partite alla sua portata e lei lo sa bene, ma la trentina, alla continua ricerca di un nuovo punto di partenza, non riesce a scacciare i fantasmi che continuano a incrinare le sue certezze tecniche, a liberarsi della pressione che finisce spesso per soffocarla nei momenti più importanti. Questione di testa, di fiducia, problemi che per ora non riguardano Verena Meliss, numero 555: la giovane caldarese classe 1997 ha la mente sgombra e può liberare il suo miglior tennis con la francese di Martigues Margot Yerolymos, che pure la precede di 200 posizioni, compagna di doppio della Chiesa. Vince 6-2 6-2 e sbarca al secondo turno.
A un passo dal main draw si era fermata invece Angelica Moratelli; la 25enne tennista di Lavis, numero 522 delle classifiche mondiali e prima testa di serie del torneo di qualificazione, ha superato per 6-2 6-1 all'esordio la wild card polacca Ewa Duda, classe 1998, poi però ha ceduto 6-3 6-4 in un'ora e trenta alla svizzera Jenny Duerst, numero 16 del seeding. Brava la tennista elvetica, classe 1999, un po' meno la trentina che è rimasta sempre indietro nel punteggio, incapace di rovesciare l'inerzia degli scambi.

Angelica ha provato a consolarsi in doppio, in coppia con la belga Marie Benoit, le due erano le terze teste di serie, ma dopo il debutto positivo con le svizzere Nina Stadler e Joanne Zuger, piegate 6-4 6-4, hanno ceduto 4-6 6-0 10-7 con la turca Ipek Soylu e la stessa Von Deichmann. Si ferma ai quarti di doppio anche Deborah Chiesa, in gara insieme alla Yerolymos: la trentina e la transalpina si sono imposte per 6-3 6-3 sulle azzurre Lucia Bronzetti e Lucrezia Stefanini, poi sono state battute 6-2 6-1 dalle svizzere Leonie Kung e Lisa Sabino, quarte favorite del seeding.

di Luca Avancini
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
SanbaPolis CONI | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585