Notizie

lunedì 5 agosto 2019 FIT TRENTINO
News

Tortora e Gloria Ceschi nel 58esimo torneo di Mezzolombardo


Grandi numeri e grandi promesse. Il torneo organizzato dal Circolo Tennis Mezzolombardo soffia forte sulle 58 candeline, regalandosi una delle edizioni più avvincenti e interessanti per qualità di gioco e spettacolo. E già che c’è infila nell’albo d’oro due nomi da cerchiare con la matita rossa, quelli del veronese del Tc Bolzano Davide Tortora e della padovana del Plebiscito Gloria Ceschi. Giovani in ascesa, abituali frequentatori della scena internazionale. Una conferma, se ce fosse bisogno, del credito e della considerazione che questa tappa del Grand Prix Trentino, forse la più importante del calendario, ha saputo guadagnarsi nel tempo.

OPEN GRANDI FIRME - 2.3 classe 2000, origini bolzanine, il papà Alessandro è stato a sua volta un buon tennista vincendo proprio qui nel 1980 il torneo under 14, Davide che da junior nella passata stagione ha giocato le qualificazioni degli Slam junior di Parigi, Wimbledon e New York, e che all’inizio settimana era pure riuscito a centrare il main draw all’Itf di Bolzano, ha fatto sua una bella semifinale con il 2.4 toscano Andrea Pecorella, quindi ha buttato giù dal trono il 32enne 2.2 di Barbiano, Patrick Prader, ingaggiato un anno fa dal Ct Trento, che a Mezzolombardo aveva già messo il suo sigillo nel 2012, nel 2014 e nel 2018. Lo ha fatto dopo una sfida di straordinaria intensità, quattro ore di battaglia, dura, vibrante che ha esaltato il temperamento, oltre che i mezzi tecnici del 19enne veronese. Tortora ha mostrato nervi saldi nel tie-break che ha segnato il primo set, non si è smarrito dopo aver subito la reazione rabbiosa dell’altoatesino nel secondo parziale, ma è tornato deciso in partita e nel momento della verità, l’ennesimo tie-break, ha preso con coraggio l’iniziativa, stroncando un avversario arrivato in fondo con i crampi e senza più energie. Si rassicuri comunque il presidente del Ctt Stefano Sembenotti che su di lui conta molto per la prossima A2, Prader è parso sulla via giusta dopo il passo falso di Bolzano, capace di esibire i muscoli in semifinale anche se di fronte aveva uno svuotato Carlo Alberto Fossati, 2.4 comasco del Tennis Bonacossa Milano vincitore una settimana dell’Open bolzanino. Non hanno brillato invece i nostri, Mattia Bernardi si è sciolto davanti al vicentino Fabrizio Cavestro già negli ottavi, meglio le ragazze a cominciare dalla sorella Sveva spintasi sino alle semifinali. Qui l’atina ha dovuto arrendersi alla Ceschi, già a segno qualche settimana fa all’Open di Pergine, non senza lottare anche se lo score finale non le rende del tutto giustizia. In fondo sono arrivate le due giocatrici più accreditate, la patavina, che ha i nonni della val di Sole, e la 18enne meranese Marion Viertler, pure lei 2.4, vittoriosa in semifinale con la 2.6 trevigiana dell’Argentario Francesca Covi, brava a cogliere un positivo con la 2.5 del Rungg Anna Santa. La sfida decisiva non ha regalato le emozioni di quella maschile anche perché non è mai sfuggita al controllo della Ceschi, che ha imposto il suo gioco potente e veloce alla rivale.

PROVA DI FORZA - La gara di terza ha avuto un solo padrone, il 3.1 del Tc Rungg Daniel Gitzl, già vincitore a inizio settimana del torneo di Bronzolo. Classe 1999, sceso quest’anno dalla seconda dove è destinato a tornare ben presto, Gitzl ha imposto il suo gioco aggressivo, di sfondamento senza mai perdere un set: ha scavalcato con impressionante disinvoltura due ostacoli davvero scomodi, il 3.1 dell’Ata Edoardo Cestarollo, reduce dal successo di Arco, e il 3.1 dell’At Levico Marco Boffo, arrivato in fondo probabilmente un po’ provato dalle dure battaglie con il giovane Stefan Vedovelli, e con Stefano Gretter, quindi in finale ha affondato i colpi con sicurezza opposto a un tenace regolarista come il 3.1 roveretano del Tc C10 Alessandro Maronato che pure aveva ben impressionato nelle sfide con il trevigiano Enrico Arduino e con il 14enne bolzanino Samuel Greif. Maronato ha provato ad alzare l’argine, ma non ha retto ai marosi dell’altoatesino sempre profondi, già al servizio e alla risposta.

OK CAROLLO - Il torneo di quarta ha premiato l’estro e il tennis incisivo del roveretano Emanuele Carollo, che nello scorso maggio aveva già fatto centro nella prova del Grand Prix giocata ad Ala. La marcia d’avvicinamento alla finale non è stata semplice per l’ex terza del Ct Rovereto, costretto ad attendere il terzo set per avere ragione del 4.1 del Ct Trento Alex Casagrande, avversario da prendere sempre con le molle per la qualità del gioco, e a recuperare poi un set di ritardo con il sorprendente veterano Mauro Cazzanelli, che con le sue traiettorie imprevedibili ha tenuto a lungo in scacco il rivale. Superati i due ostacoli Carollo ha interpretato con più sicurezza la sfida decisiva che lo opponeva al 4.1 del Ct Le Arcade Daniele Pastorello, spinto in finale dalla bella sfida con Daniele Santuari. Pastorello ha provato a forzare gli scambi, spingendo con il diritto, ma Carollo, sempre in controllo, ha limitato al minimo gli errori e i rischi, chiudendo in due set. In doppio il titolo è andato alla coppia formata da Jacopo Corona e Francesco Giovanelli, i due si sono imposti in finale sui due vecchi leoni di Cles, Paolo Corradini e Pierino Piechele.

GRANDI NUMERI - Grande successo di partecipazione per le prove giovanili che hanno visto in azione ben 130 ragazzini. Tante le indicazioni interessanti, ma poche le sorprese, in copertina i fratelli del Rungg Leonardo e Tommaso Tiego: il primo ha dominato la prova under 10 battendo in finale il levicense Alberto Bosco, il secondo ha ha fatto sua con autorevolezza la gara più affollata, l’under 14 (25 al via), superando il 3.4 ligure del Ct Lavagna Matteo Caravelli. I trentini si sono difesi bene, conquistando tre titoli: Lorenzo Corradini del Centro Tennis Val di Non ha fatto suo l'under 16 piegando la resistenza di Alessio Zamboni dell’Ata; Giorgia Widmann del Ct Mezzocorona, si è imposta su Vanessa Pinamonti del Centro Tennis Val di Non nell’under 12, mentre la piccola Emma Passerini del Tc Brentonico, ha sbaragliato la concorrenza nell’under 10. Una bella conferma per tutti e tre, in particolare per la giovanissima dell’altipiano, già trionfatrice al Kinder di Trento e vittoriosa con la compagna di circolo Laura Bianchi. Chiara Trabucco, 3.5 del Ct Lavagna si è aggiudicata l’under 16 dopo una caparbia rimonta sulla sorprendente 4.2 del Ct Rovereto Sara Menapace, arrivata a un passo dal traguardo; la 3.4 milanese Emma Prisco ha incamerato l’under 14, anche qui dopo un avvio tutto in salita con Noemi Maines dell’Ata. Niente finale invece nell’under 12 maschile, il ritiro del principale favorito, il 3.5 dell’Ata Leonardo Penasa, ha spianato la strada al 4.2 della Canottieri Casale Matteo Bellavia, protagonista di un bel successo in semifinale con l’altoatesino Thomas Dallapiazza, e di una convincente affermazione nei quarti con il caldarese Massimiliano Palla, quest’ultimo autore dell’eliminazione del 4.1 piemontese Giorgio Mantillaro, seconda testa di serie del tabellone.

ORGANIZZAZIONE SUPER - Ancora una volta la collaudata macchina organizzativa del Circolo Tennis Mezzolombardo diretta in maniera impeccabile dal maestro Mario Corona, ben supportato dal preparatore e istruttore Matteo Weber, si è dimostrata assolutamente affidabile nel gestire due settimane particolarmente intense di gare con tabelloni molto affollati, efficacemente coordinate dal giudice arbitro Andrea Waldner. “Siamo stanchi, ma felici”, assicura Corona, giustamente soddisfatto per una delle edizioni migliori degli ultimi anni, sotto tutti i punti di vista, in primis quelli tecnici. “Devo ringraziare quanti ci sostengono ogni anno questo notevole sforzo - prosegue Corona - e anche quanti continuano a iscriversi al nostro torneo, penso in particolare agli amici del Ct Lavagna, da qualche anno affezionati frequentatori.”

Tutti i risultati

Open maschile
Quarti
Prader b. Rieder 6-1 6-3; Fossati b. Vidal 6-1 2-0 rit.; Pecorella b. Cavestro 7-5 6-4; Tortora b. Conca 6-2 7-5
Semifinali
Prader b. Fossati 6-1 6-0; Tortora b. Pecorella 6-2 6-4
Finale
Tortora b. Prader 7-6 1-6 7-6
Open femminile
Quarti
Viertler b. Trocker 6-0 6-1; Covi b. Santa 6-1 6-4; Bernardi b. Odorizzi 6-4 6-1; Ceschi b. Vivaldelli 1-0 rit.
Semifinali
Viertler b. Covi 6-2 6-2; Ceschi b. Bernardi 6-0 6-1
Finale
Ceschi b. 6-3 6-2
Singolare maschile terza
Quarti
Greif b. Palla 6-1 4-6 6-1; Maronato b. Arduini 6-0 2-6 6-4; Gitzl b. Cestarollo 6-1 6-0; Boffo b. Gretter 3-6 6-2 6-2
Semifinali
Maronato b. Greif 6-0 3-6 6-2; Gitzl b. Boffo 6-1 6-0
Finale
Gitzl b. Maronato 6-3 6-1
Singolare maschile quarta
Quarti
Cazzanelli b. Rover 6-4 6-3; Carollo b. Casagrande 6-1 2-6 6-4; D. Santuari b. A. Maistri 3-6 7-6 6-4; Pastorello b. Baldessari 6-3 6-2
Semifinali
Carollo b. Cazzanelli 5-7 6-0 6-4; Pastorello b. Santuari 6-4 6-7 6-1
Finale
Carollo b. Pastorello 6-0 6-4
Under 10 femminile
Semifinali
Passerini b. Pugliese 6-2 6-4; Bianchi b. Moser 3-6 7-5 10-2
Finale
Passerini b. Bianchi 6-1 6-0
Under 10 maschile
Semifinali
Tiego b. Vasta 6-2 5-7 10-6; Bosco b. Rovizzi 6-0 6-1
FInale
Tiego b. Bosco 6-2 6-2
Under 12 femminile
Semifinali
Widmann b. Fauri 6-3 6-3; Pinamonti b. Serio pr
Finale
Widmann b. Pinamonti 6-2 6-2
Under 12 maschile
Semifinale
Bellavia b. Dalla Piazza 1-6 6-3 6-2
Finale
Bellavia b. Penasa pr
Under 14 femminile
Semifinale
Prisco b. Zeni 6-0 6-1
Finale
Prisco b. Maines 1-6 6-4 6-3
Under 14 maschile
Semifinali
Tiego b. Pugliese 6-0 6-1; Caravelli b. Magrone 7-6 6-4
Finale
Tiego b. Caravelli 6-1 6-4
Under 16 femminile
Semifinali
Trabucco b. Acquadro 6-4 6-3; Menapace b. Bruni 6-3 6-4
Finale
Trabucco b. Menapace 0-6 7-5 6-4
Under 16 maschile
Semifinali
Zamboni b. Caravelli 1-6 6-0 6-2; Corradini b. Magrone 6-0 6-2
Finale
Corradini b. Zamboni 6-4 7-6

di Luca Avancini
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,016 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
SanbaPolis CONI | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585