Notizie

mercoledì 24 aprile 2019 FIT TRENTINO
News

Torna la serie B: tutte in campo Rovereto, Argentario e Trento


Tanta voglia di A. Sono tre le formazioni trentine che affrontano il campionato nazionale di serie B: una maschile, il Ct Rovereto, e due femminili, Argentario e Ct Trento Mediolanum. Tutte ambiscono a un ruolo da protagoniste in un torneo che non conosce mezze misure, le prime tre di ogni girone si giocheranno infatti la promozione in A2, le altre dovranno lottare per evitare di scivolare in C. Tutte e tre debutteranno in casa in questo turno infrasettimanale, Rovereto con il Giotto Arezzo, l'Argentario con la Tevere Roma e il Ct Trento con la Stampa Sporting Torino. Inizio alle ore 10.

ROVERETO STRIZZA L’OCCHIO ALLA A2 - Dopo l'inopinata retrocessione dalla A2 dello scorso dicembre il Ct Rovereto ha costruito attorno al suo totem Andrea Stoppini, capitano e con ogni probabilità anche giocatore, una squadra di ottimo livello con due professionisti di spessore e diversi giovani interessanti. La partenza dello spagnolo di Pego Marc Giner, destinazione Ct Palermo, è stata ampiamente compensata dagli ingaggi del 28enne bavarese Jeremy Jahn, ex numero 197, recente finalista all’Itf dell’Ata con il pusterese Jannik Sinner, e di Tom Kocevar-Desman (foto sopra), 28 sloveno di Ljubljana tesserato nella passata stagione per Bassano, numero 249 al mondo nel 2015, cinque titoli Itf in carriera, due lo scorso anno. E’ rimasto in rosa il lungo 2.4 belga Jan Vliegen, ma l’obiettivo principale resta quello di valorizzare i giovani di casa. Mancherà all’appello, almeno all’inizio, il più talentuoso del gruppo, Nicola Vidal, sbarcato oltre oceano per studiare e giocare negli States, la lista però è lunga e comprende Mattia Lotti, Nicola Carollo, Ivan Martinelli, ed Elia Barozzi, tutti seconda. Agganciare i play-off non sarà comunque un’impresa semplice, perché la concorrenza è tosta: i roveretani sono finiti nel girone 7 in compagnia dei cagliaritani del Margine Rosso, dei piacentini della Nino Bixio, dello Sport Club Nuova Casale, di Villafranca, del Ct Giotto Arezzo e del Ct Bari.
LE AVVERSARIE - Archiviato l'esordio decisamente poco fortunato nel Monferrato, sui campi di Casale (1-5), il Rovereto ci riprova sul veloce di casa, sfidando gli aretini del Giotto, forse la formazione più completa del lotto, con un 2.3 di grande esperienza come il 31enne polacco Grzegorz Panfil, numero 238 nel 2015, un 2.4 affidabile, Andrea Pecorella, e un terzetto di buoni 2.5 quali Riccardo Cecchi, Alessio Bulletti, e il veterano Pietro Fanucci.
Dopo il turno infrasettimanale il Rovereto affronterà la trasferta veronese sui campi delVillafranca, che dispone di un solo giocatore di peso, il 2.2 francese di origine russa Alexandre Sidorenko, classe 1988, ex numero 145 al mondo, poi il turno successivo incrocerà in casa l’avversaria più solida del raggruppamento, almeno sulla carta, il Ct Bari. In lista ci sono gli argentini Valentin Florez Angelini, 28enne mancino ex numero 558, e Francisco Bahamonde Nicastro, ex grande promessa del tennis sudamericano, a 14 anni era stato il più giovane argentino e conquistare dei punti ATP. Bahamonde è poi finito suo malgrado al centro di una intricata vicenda con la FIT, che lo ha spinto addirittura ad abbandonare a soli 24 anni il tennis professionistico, dopo aver ottenuto anche la cittadinanza italiana. Non male i vivai, i 2.5 Marco Micunco e Riccardo Trione, 17enne barese doc che recentemente ha vinto in coppia con l’atino Mattia Bernardi il torneo Itf junior di Kramfors, in Svezia. Seguirà la trasferta di Piacenza con la Nino Bixio di Denis Golubev, 20enne 2.3 russo, fratello di quell’Andrej salito al numero 33 nel 2010, quindi dopo il turno di riposo l’ultimo impegno della prima fase con i cagliaritani del Margine Rosso che hanno due punte interessanti, come il 2.1 belga Omar Salman, classe 1996 e numero 674, e il 21enne 2.3 francese Maxime Louis Mora, ma anche un quarto singolarista acerbo per la categoria.

DERBY ROSA A DISTANZA - Squadra che vince non si cambia. L’Argentario ha confermato in blocco la squadra che ha centrato la promozione in cadetteria. Il gruppo è giovane e ben assortito, guidato dalla 20enne Monica Cappelletti (foto sopra), numero 853 al mondo, e comprende la 16enne promessa marchigiana Sofia Rocchetti che giocherà da vivaio al pari dell’altra 2.4, l’altoatesina di Selva di Valgardena Laura Mair, classe 2003. In rosa ci sono anche le sorelle trevigiane Elena e Francesca Covi, e Caterina Odorizzi. La formazione di Cognola è stata inserita nel girone 1 insieme al Ct Castellazzo Parma, il Tc Italia Forte dei Marmi, il Park Tennis Genova, il Ct Montecchio, il Ct Copertino di Lecce e la romana Tevere Remo.
LE AVVERSARIE - L’Argentario a riposo nel turno di apertura del torneo previsto domenica 14 aprile, debutterà a Cognola con la Tevere Remo, probabilmente la meno agguerrita del lotto, compagine che ha nella 16enne 2.5 Benedetta Ortenzi la giocatrice di miglior classifica, primo di due turni consecutivi in casa, il secondo con le pugliesi del Copertino che hanno due giocatrici straniere interessanti, l’estone Anna Morgina, classe 1991 e numero 609 Wta, e la 24enne francese Mallaurie Noel, numero 550, oltre alla 18enne 2.6 Linda Cagnazzo. Poi cominceranno gli esami duri, la sfida in trasferta con il Montecchio della 2.3 Chiara Mendo, il confronto casalingo con il Castellazzo, una delle più pericolose del lotto, con due 2.4 complete come Isabella Tcherkes Zade e l’argentina Daniela Judit Leyria Moreno, la visita a Forte dei Marmi al Tc Italia di Jasmine Paolini, numero 208 al mondo, della 27enne 2.3 di origine bosniaca Jelena Simic, quindi l’impegno conclusivo, ancora in trasferta, a Genova con il Park, una delle favorite alla promozione, con due assi nella manica, come la 29enne 2.1 Corinne Dentoni, numero 132 Wta nel 2010, e la più giovane 2.2 Cristiana Ferrando, classe 1995, numero 468 al mondo.

QUI TRENTO - Blindata la giocatrice di maggiore consistenza, ovvero la 23enne bulgara di Sofia Viktoriya Tomova, numero 152 delle graduatorie mondiali, titolare di Fed Cup, il Ct Trento Mediolanum proverà a dare nuovamente la scalata alla A2 con un gruppo sicuramente competitivo, ma con l’incognita legata alla quota vivaio, piuttosto esile visto che comprende due solo giocatrici, la 2.6 Lucrezia Maffei, che dalla passata stagione ha ridotto sensibilmente la sua attività, e la 3.5 Ludovica Dalsasso. E’ rimasta anche la slovacca Vivien Juhaszova, classe 1993 e numero 649, confermate anche le altre extraregionali: la 2.4 abruzzese Beatrice Caruso e la 2.4 torinese Sofia Ragona, quest’ultima disponibile con ogni probabilità da maggio. Dopo tante stagioni ha lasciato Giulia Maistrelli che giocherà da quest’anno in C con il Centro Tennis Val di Non, al suo posto ci sarà la 23enne 2.5 veronese Alice Zapolla (foto sopra).
LE AVVERSARIE - Anche le ragazze trentine resteranno alla finestra la prima giornata, il debutto è previsto giovedì 25 aprile sulla terra rossa di piazza Venezia con la Stampa Sporting della affascinante 2.3 Stefania Chieppa, classe 1983, e della 2.4 Federica Joe Gardella. Poi le nostre se la vedranno sempre in casa con lo Sporting Club Sassuolo delle 2.5 Alice Gubertini, e Marta Bellucco, quindi la trasferta in Brianza sui campi del Tennis Cesano della 2.2 Federica Arcidiacono, e la sfida interna con il Tc Livorno della 2.4 Sara Guglielminotti, prima dell’impegno a Genova con il Tc della 2.3 francese Elixane Maialene e della veterana Annalisa Bona. In coda ci sarà il derby dell’Adige con l’At Verona, forse l’avversario più scomodo perché dispone di una fila di ottime giocatrici, tutte 2.4 e tutte di prospettiva, come Alessia Truden, Sara Ziodato e Camilla Zanolini, quest’ultima classe 2003.

IL REGOLAMENTO - Alla serie B maschile sono state iscritte 56 squadre divise in otto gironi da sette squadre ciascuno. Le prime classificate di ogni girone, disputano un incontro con formula andata e ritorno per la promozione in A2 contro le vincenti tra le seconde e le terze classificate. Le quarte classificate giocano contro le quinte per la permanenza in serie B le perdenti di questo incontro giocano contro le seste classificate del girone, con formula andata e ritorno per determinare la permanenza in serie B. Le settime classificate retrocedono direttamente alla serie C. I tabelloni si concludono con le promozioni e le retrocessioni, senza disputa di ulteriori incontri.

Alla serie B femminile sono state iscritte 28 squadre divise in quattro gironi da sette squadre. Le prime classificate di ogni girone, disputano un incontro con formula andata e ritorno per la promozione in A2 contro le vincenti tra le seconde e le terze classificate. Le quarte classificate giocano contro le quinte per la permanenza in serie B le perdenti di questo incontro giocano contro le seste classificate del girone, con formula andata e ritorno per determinare la permanenza in serie B. Le settime classificate retrocedono direttamente alla serie C.


Allegati:

di Luca Avancini
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,031 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
SanbaPolis CONI | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585