Notizie

martedì 23 ottobre 2018 FIT TRENTINO
News

Alvise Zarantonello e Stefano Fronza ai mondiali per medici


Ci sono due trentini tra i protagonisti della 48esima edizione dei Campionati mondiali medici tennisti andati in scena sui campi in cemento del Marsa Sports Club, sull'isola di Malta. Alvise Zarantonello e Stefano Fronza, alfieri dell’At Levico, sono arrivati a un passo soltanto dal titolo iridato in doppio, sconfitti nella sfida decisiva dai principali favoriti del torneo, l’azzurro Riccardo Govoni e il ceco Tomas Fiala. C’è mancato poco, solo un pizzico di fortuna in più per rovesciare il pronostico e salire sul gradino più alto del podio, Govoni, 2.6 parmigiano dai solidi fondamentali, e il pluricampione ceco, classe 1972, trionfatore in singolo, tennista di talento con una apprezzabile carriera pro alle spalle, è stato numero 409 delle classifiche Atp nel 1996, l’hanno spuntata soltanto al terzo super tie-break contro i due scatenati trentini, bravi a interpretare con coraggio e senza alcun timore reverenziale la finalissima. 10-6 7-10 10-6 il punteggio a favore di Govoni e Fiala, ma i nostri sono usciti tra gli applausi convinti del numeroso pubblico che ha fatto da cornice all’evento. Fronza e Zarantonello d’altronde avevano disputato un torneo in crescendo, si erano sbarazzati in due comodi set all’esordio dei maltesi Victor Buhagiar e Miguel Antonio Pantua, avevano lasciato appena due games nei quarti agli inglesi Paul Jones e Kyle Matthews, quindi si erano imposti in semifinale per 10-3 10-7 con i secondi favoriti del seeding, l’ungherese Istvan Degrell e il polacco Michal Dyrda. Una piccola rivincita per Zarantonello, fermato al secondo turno nel tabellone di singolare proprio dal tennista magiaro, che era riuscito a prevalere per 6-4 6-3, dopo il vittorioso debutto del levicense con il norvegese Elvind Westrum Aabel, regolato 6-0 6-2. Ha trovato la porta sbarrata al secondo turno del singolo anche Stefano Fronza, che aveva fatto il suo convincente ingresso nel torneo riservato agli over 50 dominando 6-3 6-0 lo svedese Olof Andersson. Poi però il trentino ha dovuto fare i conti con la superiore fisicità del lettone Egils Valeinis, che ha avuto la meglio per 6-3 6-1. Il neurochirurgo lettone ha concluso la sua corsa poi in finale, battuto dall’ottimo 2.8 cuneese Franco Radogna. I due tennisti trentini hanno fatto la loro parte anche con la rappresentativa azzurra impegnata in contemporanea nella Nations Cup, la competizione a squadre vinta dalla Germania in finale proprio con l’Italia. Fronza è sceso in campo al fianco di Zarantonello nel doppio decisivo con i tedeschi, perso di misura 6-4 4-6 10-6, mentre Alvise era già stato determinante nel successo ottenuto dalla rappresentativa italiana contro la selezione americana nei quarti.

di Luca Avancini
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,016 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
SanbaPolis CONI | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585