Notizie

domenica 14 ottobre 2018 FIT TRENTINO
News

Seconda giornata in serie A2: ancora sconfitte le nostre


Niente da fare. La serie A2 non pare disposta a regalare troppe soddisfazioni alle formazioni trentine. Il bilancio resta negativo anche nella seconda giornata, tre sconfitte su tre, non poteva iniziare peggio il cammino delle nostre.
C'è spazio per le recriminazioni solo nel caso del Rovereto, sconfitto di misura a Schio, nette invece le battute d'arresto per le due formazioni del Ct Trento, i maschi hanno incocciato avversari davvero tosti come i partenopei del Vomero, le ragazze non hanno brillato in casa con il Country Cuneo.
Al Ct Rovereto non è bastato aggrapparsi al totem Andrea Stoppini (foto alto), capace di dispensare giocate d'alta scuola nel suggestivo match vintage con il 32enne 2.4 Riccardo Ghedin, ex numero 222 al mondo, Mattia Lotti ha dovuto arrendersi alla vena del 17enne 2.7 Pietro Pettinà, Nicola Vidal ha sbattuto contro il solido palleggio di Lorenzo Giustino, 27enne nato in Italia, ma cresciuto tennisticamente in Spagna, numero 216 Atp, era salito al numero 165 un anno fa, mentre Nicholas Segarizzi ha perso il braccio di ferro con il 3.1 Leonardo De Rigo. In doppio è sceso in campo anche l'altro Stoppini, Luca, al fianco di Segarizzi, ma i roveretani hanno pescato male e nonostante una strenua resistenza hanno dovuto cedere il punto del 4-2.

Senza storia o quasi il confronto in terra napoletana tra Vomero e Trento. Si sapeva che sarebbe stata dura, quella partenopea è una formazione attrezzata per puntare decisa al salto di categoria, obiettivo dichiarato da qualche stagione, con presenze ingombranti, quali l’austriaco Gerald Melzer, numero 151, già 68, ma soprattutto il 33enne spagnolo Nicolas Almagro, ex numero 9 al mondo nel 2011. Proprio Almagro ha fatto il suo debutto con i padroni di casa, opposto all'altoatesino Patrick Prader (foto sopra), che non ha sfigurato, mettendo pure un po' di apprensione allo spagnolo nel secondo set, senza riuscire però ad allungare quanto meno il confronto. Il Vomero ha chiuso il discorso già nei singolari, il 2.3 Gianmarco Cacace ha dominato il match Michelangelo Endrizzi, Pietro Pecoraro non è riuscito a spingersi oltre una dignitosa difesa con il 21enne Facundo Juarez, diciannovenne argentino con passaporto italiano, numero 844 al mondo, mentre Candioli non è mai stato in partita con il 2.4 Giuseppe Caparco. A rendere meno pesante la sconfitta ci ha pensato la coppia altoatesina del Ctt Prader-Wolf, protagonisti di una bella rimonta con Almagro e Cacace.

Serie A2 maschile - risultati della seconda giornata
Girone 1
VOMERO – TRENTO 5-1
Almagro (V) b. Prader 6-2 7-5, Cacace (V) b. Endrizzi 6-2 6-2, Juarez b. P. Pecoraro 6-3 6-3, Caparco (V) b. Candioli 6-1 6-1, Prader-Wolf (T) b. Almagro-Cacace 2-6 6-3 10-6, Caparco-Juarez (V) b. Candioli-Endrizzi 2-6 6-1 10-5
Girone 4
SCHIO – ROVERETO 4-2
A. Stoppini (R) b. Ghedin 6-3 6-4, Pettinà (S) b. Lotti 7-5 7-6, Giustino (S) b. Vidal 6-4 6-3, De Rigo (S) b. Segarizzi 6-3 7-6, Ghedin-Giustino (S) b. Segarizzi-L. Stoppini 6-4 7-5, A. Stoppini-Vidal (R) b. Broccardo-Pettinà 6-4 6-3

Secondo impegno, seconda sconfitta per le ragazze del presidente Stefano Sembenotti, battute anche dalle piemontesi del Country Cuneo. L’esordio sul rosso di piazza Venezia, dopo il battesimo di fuoco in terra bresciana (0-4 a Lumezzane), non è dolce come si sperava, la buona volontà non basta per piegare un avversario certo non irresistibile, ma comunque capace di mettere sul piatto della bilancia quel pizzico di esperienza e di malizia agonistica in più che fa sempre la differenza a questi livelli. Peccato perché questi sono punti che possono pesare in classifica, e tanto se visti in ottica play-out, anche perché Cuneo era arrivata a Trento senza due elementi importanti, la tedesca Laura Hanna Schaeder, numero 586 Wta, e la 2.4 Carlotta Piva, infortunatosi domenica scorsa, la tennista di miglior classifica del vivaio. Trento ha provato ad aggrapparsi alle qualità della 2.4 Beatrice Caruso, a Giulia Maistrelli e alla voglia di riscatto della giovanissima Lucrezia Maffei (foto sopra), ma l’illusione è durata poco perché la sfida ha preso da subito una piega favorevole alle ospiti, smorzando già al termine dei singolari le velleità delle trentine. Qualche rimpianto lo ha seminato il match della Maffei, opposta all’austriaca di Wagna Nicole Rottmann, classe 1989, tennista di temperamento, ex numero 178 al mondo nel 2005, due titoli Itf in bacheca. Lucrezia reagisce bene dopo aver ceduto il primo set, è brava a prendere in mano il controllo degli scambi nel secondo parziale, giocato con personalità, ma la Rottmann, da giocatrice scafata qual è resta lucida e nel momento della verità in avvio di terzo set, ed è lesta a sfruttare il piccolo calo di tensione della nostra, a intorpidire il gioco, variando la lunghezza e la profondità del gioco. La Maffei si smarrisce, si lascia sorprendere da qualche approccio velenoso e si consegna di fatto alla austriaca. Rimorsi li lascia anche il doppio, le trentine si lasciano sfuggire di mano il punteggio dopo essersi portate avanti 6-4 3-1, e si disuniscono completamente nel super tie-break.

Serie A2 femminile - Risultati della seconda
Girone 1
TRENTO - COUNTRY CUNEO 0-4
Bertoldo (C) b. Caruso 6-3 6-1, Rottmann (C) b. Maffei 6-4 2-6 6-0, Prato (C) b. Maistrelli 6-3 6-3, Prato-Rottmann (C) b. Caruso-Milenkovic 4-6 7-5 10-1

di Luca Avancini
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,016 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
SanbaPolis CONI | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585