Notizie

lunedì 17 settembre 2018 FIT TRENTINO
News

Junior Next Gen Italia 2018: i risultati della tappa di Sassuolo


Ha lanciato il rush finale lo Junior Next Gen Italia 2018, il Circuito Giovanile osservato organizzato dalla Federazione Italiana Tennis (con il coinvolgimento del proprio settore tecnico nazionale) e riservato ai ragazzi Under 10, 12, 14 e 16. Sui campi dello Sporting Club Sassuolo è andata in scena la quinta e ultima tappa per la Macro area Nord-Est, con un punteggio speciale maggiorato, determinante quindi per la qualificazione al Master finale di questa ottava edizione della manifestazione, in programma a Milano dal 6 al 10 novembre, in contemporanea con le Next Gen ATP Finals. Una tappa, quella in terra emiliana, che ha portato poca fortuna alla piccola pattuglia di tennisti trentini che non sono riusciti a spingersi oltre le semifinali. Con qualche rammarico nell’under 14 femminile, dove le nostre, la ledrense del Ct Rovereto Carlotta Vivaldelli e l’arcense Alessandra Versini, partivano come le due principali favorite, dopo aver dominato sin qui la scena, la Versini nella prova d’apertura del circuito a Cordenons, in Friuli la Vivaldelli nelle ultime due gare al Tc Comunali Vicenza, in finale con l’arcense, e al Ct Rovereto.
Carlotta, accreditata della prima testa di serie, dopo il comodo debutto con la 3.4 padovana Emma Tancredi, regolata 6-1 6-0, è inciampata 6-3 7-5 nei quarti con la 3.3 parmense del Tc President Irene Riva, una ragazzina tosta che vale molto più della sua attuale classifica, e che ha messo già da parte i punti per passare 3.1. La Riva ha confermato le sue qualità sbarcando in finale con la 3.2 bolognese Ludovica Azzolini, tennista dai solidi fondamentali che non ha dato spazio al primo turno all’atina Alessia Bertè, quindi ha stoppato la Versini, seconda testa di serie del tabellone, giusto alle soglie della finale. Alessandra si era spinta avanti grazie al 6-2 6-2 rifilato alla 3.4 reggiana del Ct Albinea Giorgia Fava, e alla rimonta con brivido sulla 3.3 Sofia Pasquetto, piegata 2-6 6-0 11-9, ha lottato un set anche con la Azzolini, ma poi ha dovuto mollare la presa di fronte a un’avversaria particolarmente ispirata e determinata. E se parliamo di rimpianti ne ha da spendere anche la piccola Mariastella Failoni, impegnata nella gara under 10; la giovanissima di Pinzolo, tesserata per l’At Darzo, ha esordito in maniera autorevole schiantando con un doppio 6-0 la modenese Linda Frascari, ma nei quarti ha dovuto cedere il passo 6-4 6-7 7-3 alla tennista umbra di Narni Sofia Bartolucci, che si è poi aggiudicata il torneo in finale con la udinese Sophie Parente. Una punta di rammarico nell’under 12 anche per Noemi Maines dell’Ata, che ha mancato di poco l’approdo alla finale; partita come quarta testa di serie la 3.4 atina ha regolato 6-3 6-2 la 4.2 di San Benedetto del Tronto Francesca Perotti, quindi ha dominato 6-2 6-0 la 4.1 parmense Margherita Melega, prima di trovare la strada sbarrata dalla coriacea 3.5 piacentina Sabina Hasancic, brava a sfruttare il varco in tabellone apertosi per la caduta della principale favorita, la 3.4 padovana Lavinia Luciano, che aveva spadroneggiato nei tornei di Cordenons e Rovereto. Noemi è partita forte, ma poi ha subito il ritorno della tennista della Nino Bixio, che si è imposta per 4-6 6-1 10-5, prima di cedere il titolo alla 3.4 veronese dello Scaligero Sveva Zerpelloni. Buona anche la prova nella stessa categoria dell’arcense Vittoria Segattini, classe 2005, che ha vinto una bella partita al debutto con la 4.2 forlivese del Ct Villa Carpena Clara Marzocchi 6-3 7-6, e poi non ha sfigurato tenendo bene il campo con la Zerpelloni, vittoriosa per 6-1 6-3. Niente da fare per un altro ragazzino dell’Ata, Leonardo Penasa che ha sfiorato la qualificazione al tabellone principale: ha battuto 6-3 6-3 il 4.2 modenese Mattia Guaitoli, quindi nel turno decisivo ha ceduto al 4.1 forlivese Tommaso Filippi 6-3 3-6 10-3. Si è fermato in semifinale nell’under 14 anche Matteo Fondriest (foto in alto), accreditato della seconda testa di serie, il tennista dell’Ata che si allena all’Accademia di Daniel Panajotti a Verona, si è sbarazzato 6-2 6-1 del 3.5 del Tennis Modena Aurelio Grandi, ha avuto ragione per 7-6 6-1 sul 3.3 bolognese Sergio Badini, ma alle soglie della finale ha cozzato con un ostacolo duro, il 3.2 reggiano del Ct Albinea Tommaso Iotti, che ha prevalso per 6-1 6-2.

Risultati
Under 10 femminile
Finale: Bartolucci b. Parente 2-6 6-1 7-3
Under 10 maschile
Finale: Paci b. Vinatzer 6-4 6-3
Under 12 femminile
Finale: Zerpelloni b. Hasancic 6-1 1-6 10-6
Under 12 maschile
Finale: Ercolani b. Masten 6-0 6-4
Under 14 femminile
Finale: Azzolini b. Riva 6-4 6-4
Under 14 maschile
Finale: Campagnoli – Iotti
Under 16 femminile
Finale: Bacchilega b. Pulvi 6-2 6-2
Under 16 maschile
Finale: Iotti b. Rossi 7-6 6-4

di Luca Avancini
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,016 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
SanbaPolis CONI | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585