Notizie

domenica 30 settembre 2018 FIT TRENTINO
News

Tabelloni Master finale 35 Grand Prix Trentino 2018


Le inevitabili defezioni nelle gare maggiori non dovrebbero togliere interesse e curiosità al Master del 35esimo Grand Prix “Trentino”, al via da lunedì sui campi in terra rossa del Circolo Tennis Rovereto alla Baldresca. E’ il prezzo che questa manifestazione deve sempre pagare, inevitabile, perché quando si arriva in fondo a una stagione così lunga e faticosa è naturale che qualcuno senta l’esigenza di staccare la spina. Dietro l’angolo poi c’è un appuntamento piuttosto importante come la serie A a squadre. C’è bisogno di rifiatare insomma e di un po’ di tempo per ricaricare le batterie. Motivi che hanno qualcuno a declinare l’invito. Quattro le assenze nell’Open maschile: l’altoatesino Patrick Prader, rinforzo del Ct Trento per l’A2, Mattia Bernardi, Michelangelo Endrizzi e Lorenzo Schmid, ma la qualità resta comunque alta e garantisce spettacolo.
DUELLO – A tenere banco dovrebbe essere il duello tra il 19enne roveretano Nicola Vidal e il valsuganotto del Ct Trento Gianluca Pecoraro, i più accreditati in termini di classifica. Occhio però al terzo incomodo, il 2.4 bolzanino Manuel Bernard, classe 1999, tennista in ascesa che misurerà da subito le sue ambizioni con il 15enne 2.6 dell’Ata Stefano D’Agostino, in uno dei match più stuzzicanti del primo turno. Insieme al confronto tra l’altro roveretano Mattia Lotti e il più giovane dei due Pecoraro, Pietro. Vidal esordirà invece con il 3.1 di Silandro Mirko Holzner, campione provinciale altoatesino di terza, mentre Gianluca Pecoraro se la vedrà con il levicense Alvise Zarantonello.
TALENTO - Anche l’ultimo atto del circuito Open femminile dovrà fare a meno delle sue due migliori interpreti, la 19enne roveretana Elisa Visentin, e la trentina dell’Argentario Monica Cappelletti, pure lei classe 1999; il posto della Visentin è stato preso dalla 2.4 Sofia Rocchetti, 16 anni compiuti da poco, una ragazzina di grande talento, che si allena in pianta stabile con le migliori della categoria presso il centro tecnico federale di Foligno, e che salirà a Rovereto fresca di titolo regionale assoluto conquistato una settimana fa ai campionati marchigiani di Chiaravalle. Le rivali più autorevoli sono due giovanissime altoatesine: la meranese Marion Viertler e la gardenese Laura Mair, la prima debutterà con Giulia Maistrelli, la seconda affronterà la compagna di squadra all’Argentario Caterina Odorizzi. La Rocchetti, tesserata a sua volta per il circolo di Cognola, aprirà le danze con la 3.1 dell’Ata Martina Schmid; tutto da seguire l’ultimo quarto, che metterà di fronte due tra le migliori ragazze di casa nostra, Lucrezia Maffei del Ct Trento e Viola Cioffi del Ct Rovereto.
TERZA E QUARTA - Compito improbo sbilanciarsi in qualche previsione nel terza maschile, qui sono sedici i tennisti ammessi al Master, a guidare la fila c’è Alessandro Duca del Ct Trento, il più continuo come rendimento nella prima parte di stagione, dovrà guardarsi da concorrenti agguerriti che hanno concluso l’estate in crescendo, come nel caso del roveretano Elia Barozzi. Senza dimenticare poi che in mezzo al gruppo si nascondono avversari tosti, come il rivano Bernardo Bernardinelli, il roveretano Alberto Tengattini o il gardesano Massimiliano Riccardi. Martina Schmid dell’Ata, è la naturale favorita del terza femminile, attenzione però alla 14enne ledrense del Ct Rovereto Carlotta Vivaldelli, cresciuta molto nel corso dell’anno, alla 17enne dell’Argentario Alessia Passerini, pure lei al vertice della categoria, outsider pericolosa insieme all’atina Beatrice Zanlucchi e alla veneta Debora Pasa. Sedici anche i qualificati del master maschile di quarta che ha in Luca Odorizzi e Mario Frisanco i giocatori da battere, otto le ammesse al quarta femminile: qui hanno già prenotato la finale la giovanissima atina Lisa Tomasi, trionfatrice nelle ultime due tappe sui campi di casa e di Borgo, e la rivana Cinzia Fabris. Tutte e due arrivano all’appuntamento decisivo in gran forma, non sarà facile per le altre sbarrarle la strada. Di scena a Rovereto anche il Master giovanile, non ci sarà chi ha preferito, giustamente, frequentare con più assiduità il circuito nazionale, ma la manifestazione potrà rappresentare comunque un buon banco di prova per saggiare lo stato di salute del nostro movimento.


Allegati:

di Stefano Sembenotti
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,016 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
SanbaPolis CONI | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585