Notizie

venerdì 13 aprile 2018 FIT TRENTINO
News

Assegnati tutti i titoli al torneo dell'Argentario


E' calato il sipario sulla nona edizione del “Trofeo Cassa Rurale di Trento”, tappa del Grand Prix “Trentino” organizzata dal Circolo tennis Argentario di Cognola e suggellata da un significativo successo di partecipazione. In settimana sono stati assegnati gli ultimi due titoli, che hanno premiato i giovanissimi atleti dell'Ata Lisa Tomasi e Stefan Vedovelli, trionfatori nell'under 12 e nell'under 14. Senza storia le due finali dominate dai due atini: Lisa, che aveva dovuto tenere alta l'attenzione in semi con l'arcense Vittoria Segattini non ha dato spazio alla beniamina di casa Alice Maccani; Stefan ha fatto altrettanto nella sfida con un altro ragazzino dell'Argentario, Sebastian Kraus, piccola rivelazione della prova, bravo in precedenza a estromettere il favorito numero due, il 3.5 del Ct Trento Francesco Manzoni, e a piegare in semifinale un altro atino Francesco Modaffari. Pronostici pienamente rispettati quindi sui campi di Cognola e primo successo a livello di under 14 per il buon Stefan. (nella foto in alto insieme a Sebastian Kraus e al suo primo maestro all'Ata Emanuele Volpe, oggi maestro dell'Argentario)

Risultati
Under 12 femminile
Semifinali
Tomasi b. Segattini 7-6 6-3, Maccani b. Miarona 6-0 6-3
Finale
Tomasi b. Maccani 6-0 6-1
Under 14 maschile
Semifinali
Vedovelli b. Casolla 6-3 6-4, Kraus b. Modaffari 6-3 7-5
Finale
Vedovelli b. Kraus 6-0 6-1

Nel segno autorevole di Mirko Medda ed Elena Petrucciano la prova maschile e femminile riservata ai terza categoria. Una conferma, nel caso del maestro del Tc Brentonico che aveva già impresso il suo autorevole sigillo nel torneo di terza di Arco, e una sorpresa, ma solo in termini di classifica, il successo della Petrucciano, trionfatrice nella sua nuova casa verrebbe da aggiungere, visto che è stata appena tesserata dal circolo del presidente Massimo Frizzi.
PADRONE – Il circuito maschile 2018 ha già un padrone. In attesa che appaia sulla scena qualche giovane leone Cognola ha certificato l’attuale superiorità del 3.1 bellunese che ha offerto un’altra lectio magistralis. Medda è arrivato in fondo lasciando appena nove games in tre incontri, dopo essersi liberato di Stefano Gretter, ha messo sotto sia Giuseppe Ghezzer, giunto probabilmente un po’ scarico all’appuntamento dei quarti dopo la bella vittoria con Davide Volpe, che Tommaso Girardi delle Cinque Contrade, quest’ultimo bravo a cogliere un positivo di spessore con uno specialista del veloce come il 3.1 darzese Angelo Bianchi. Solo in finale ha trovato pane per i suoi denti di fronte a un ritrovato Mattia Menapace, uscito da una convincente semifinale con il roveretano Nicola Carollo. Il 3.1 del Ct Lavis è riuscito a giocare due set di notevole polpa, ma non ha mai dato la reale impressione di poter minare le certezze granitiche del tennista di Brentonico, che al momento opportuno ha sempre sparigliato le carte con le sue giocate di classe.
RITORNO - Altrettanto netta l’affermazione della Petrucciano, qui però è meglio non badare alla classifica di 4.2, napoletana di nascita, ma romana d’adozione, classe 1986, la neo giocatrice dell’Argentario possiede qualità e colpi che poco hanno a che spartire con la quarta categoria. Fino a diciotto anni è stata una sportiva a tempo pieno, prima pattinatrice di buon livello, poi tennista tra le prime d’Italia e d’Europa del suo anno, più volte convocata in nazionale juniores. La Petrucciano ha frequentato a lungo il circuito Pro issandosi al numero 838 del ranking mondiale, e vincendo la Serie A a squadre, finito il liceo ha scelto di lasciare la carriera da professionista per iscriversi ad Economia, si è laureata con lode e in tempi brevi ha iniziato a lavorare nel marketing di una multinazionale. Senza per questo abbandonare del tutto il tennis. La classifica ne ha risentito, non il gioco, almeno a queste latitudini. La Petrucciano ha stentato a ingranare sorpresa inizialmente dalla vivacità e dal piglio della giovanissima Anita Pantezzi che le ha dato parecchio filo da torcere, poi però ha inserito una marcia superiore lasciando poco spazio a una positiva Beatrice Zanlucchi e a un'ottima Carlotta Vivaldelli nella sfida per il titolo. Da circoletto rosso comunque il torneo della Vivaldelli, capace di infilare due vittorie di spessore con la veronese di San Floriano Nicole Cona e l'altoatesina di Caldaro Luianta Moling, entrambe 18enni e al vertice della categoria. Un altro bel segnale di crescita per la ledrense, classe 2004, che si allena a Rovereto e che aveva già brillato nel Circuito Next Gen junior, vincendo l'ultima tappa under 14 di Vicenza.
GIOVANILI - Ricco il programma della manifestazione ben diretta dal giudice arbitro Ennio Gennari, in cartellone c'erano anche le gare giovanili under 10, 12, 14 e 16, e un torneo promozionale per gli under 8 e 9. Cinque i titoli finora assegnati, nell'under 12, sconfessando le indicazioni delle classifiche che davano per favoriti il 4.3 dell'Ata Arturo Tonini e il 4.3 di Merano Leonardo Kofler, ha dettato legge incontrastato il ledrense Daniele Faustini, imitato nell'under 14 femminile da una brillante Anita Pantezzi, brava a frenare sul nascere la reazione in finale della bolzanina Anna Costaperaria. Pronostico rispettato nell'under 16 con la vittoria di Gabriel Gruber nel derby caldarese con il compagno di circolo Alessandro Ceron. Divertenti e interessanti le due finali under 10, decise entrambe dal tie-break: tra i maschietti l’ha spuntata Gabriele Valentini dell’At Levico, tra le ragazzine ha avuto la meglio Mariastella Failoni del Tc Pinzolo.

I risultati
Singolare maschile terza
Quarti
Medda b. Ghezzer 6-1 6-1, Girardi b. Festa 6-0 6-4, Menapace b. Tranquillini 6-0 6-2, Carollo b. E. Volpe 6-3 7-5
Semifinali
Medda b. Girardi 6-2 6-1, Menapace b. Carollo 6-3 6-4
Finale
Medda b. Menapace 6-4 6-4
Singolare femminile terza
Quarti
Petrucciano b. Schmid pr, Zanlucchi b. Pasquetto 3-6 6-2 6-3, Moling b. Pasa 6-3 7-5, Vivaldelli b. Cona 6-4 6-1
Semifinali
Petrucciano b. Zanlucchi 6-1 6-4, Vivaldelli b. Moling 6-0 6-1
Finale
Petrucciano b. Vivaldelli 6-3 6-2
Under 10 maschile
Semifinali
Santini b. beltrami 6-0 6-1, Valentini b. Boscheri 6-1 7-5
Finale
Valentini b. Santini 6-1 5-7 7-3
Under 10 femminile
Semifinali
Failoni b. Vivaldelli 6-7 6-0 9-7, Modena b. Serio 7-5 2-6 7-2
Finale
Failoni b. Modena 7-5 3-6 7-3
Under 12 maschile
Semifinali
Faustini b. Tonini 6-0 6-0, Penasa b. Kofler 6-0 6-0
Finale
Faustini b. Penasa 6-0 6-0
Under 14 femminile
Semifinali
Pantezzi b. Tiosavljevic 6-0 6-1, Costaperaria b. Slomp 6-1 6-1
Finale
Pantezzi b. Costaperaria 6-0 7-5
Under 16 maschile
Semifinali
Gruber b. Fondriest 6-4 6-2, Ceron b. Santini 6-4 6-2
Finale
Gruber b. Ceron 6-3 6-4

di Luca Avancini
Argomenti

News

Cerca in notizie

Inserire una parola di almeno 4 caratteri. Istruzioni.

Enter a word at least 4 characters. Instructions.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,016 sec.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS - COMITATO TRENTINO
Casa dello Sport SanbaPolis | via della Malpensada 84 | 38123 TRENTO | Telefono: 0461 237162
E-mail: federtennis@fittrentino.it
Partita IVA: 01379601006 | Codice fiscale: 05244400585