Circuito Gazzetta TPRA Challenge: Giorgio Manica domina al Ctt

FIT TRENTINO - News - venerdì 8 marzo 2019

[ins0]Giorgio Manica non finisce di stupire. Fisico straordinariamente integro, condizione atletica inappuntabile, continua a esibire sul campo i suoi settantun anni con una naturalezza incredibile, e lo fa macinando gioco e avversari. Il tennis è l’elisir di lunga vita dell’inossidabile veterano roveretano, nascosto nelle pieghe del tempo e autentico mattatore delle due tappe TPRA che si sono disputate sulla terra rossa del Circolo Tennis Trento. Prove valide per il circuito Gazzetta TPRA Challenge, limitate ai giocatori di classifica da 4.Nc a 4.4, che nella loro attività abbiano raggiunto al massimo la classifica di 4.2, che seguono una formula divertente e spettacolare, interpretando con spirito sportivo e simpaticamente goliardico il gioco agonistico del tennis. Positivo il riscontro in termini di partecipazione e coinvolgimento della manifestazione organizzata in maniera impeccabile dal circolo cittadino e ben diretta da Simone Adami, responsabile del settore TPRA per il Comitato trentino.
MATTATORE - Manica (foto in alto con il presidente del Ctt Stefano Sembenotti) ha menato le danze sin dalla tappa inaugurale dello scorso febbraio, ha imbrigliato in semifinale l’abruzzese Nico Lucidi, emerso da un’intensa battaglia con il roveretano Alessandro Ravagni, quindi ha ben controllato il match finale con il gardesano del Ct Arco Riccardo Calzà. La sfida tra il roveretano e il tennista di Sant'Egidio alla Vibrata, provincia di Teramo, è stato il leit motiv anche della seconda prova del circuito, stavolta il confronto tra i due, arrivati in fondo senza faticare troppo, è risultato più equilibrato e interessante, anche perché il fighter abruzzese ha tenuto a lungo botta, senza mai mollare la presa. Manica ha dovuto stringere i denti, ma la precisione e la regolarità con cui ha gestito il momento caldo nel finale, hanno fatto la differenza a favore del roveretano che si è quindi portato a casa anche il secondo titolo. Successo che ha rafforzato la posizione di assoluto prestigio occupata da Manica nella graduatoria nazionale, che lo vede collocato in 76esima posizione. Di scena nella seconda prova di piazza Venezia c’era anche il singolare femminile, qui l’ha spuntata la trentina Elisa Scartezzini, abile a imporre il suo gioco alla tennista delle Cinque Contrade di Mattarello Erika Iris Crescini.

I risultati

1° Tappa Gazzetta Challenge Ct Trento Open Maschile
Quarti
Manica b. Premi 9-0, Lucidi b. Ravagni 9-8, Calzà b. Loss 9-2, Perinelli b. Amelio 9-4
Semifinali
Manica b. Lucidi 9-3, Calzà b. Perinelli 9-3
Finale
Manica b. Calzà 9-6

2° Tappa Gazzetta Challenge Ct Trento Open Maschile
Quarti
Manica b. Perinelli 9-3, Colombo b. Nardelli 9-7, Deanesi b. Bonifacino 9-3, Lucidi b. Imsirovic 9-0 Semifinali
Manica b. Colombo 9-2, Lucidi b. Deanesi 9-3
Finale
Manica b. Lucidi 9-7

2° Tappa Gazzetta Challenge Ct Trento Open Femminile
Semifinali
Crescini b. Medynska 9-6, Scartezzini b. Leoni 9-1
Finale
Scartezzini b. Crescini 9-4


Notizia pubblicata su www.fittrentino.it.
di Luca Avancini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - 18 agosto 2019 23:13